Aprile al Museo

Aprile è stato un mese intenso per il Museo e per l’Associazione Filippo Terranova. Molte visite, molte iniziative, molta carne al fuoco.

Il 16 abbiamo avuto la simpatica visita degli Ex dirigenti del Patronato Epaca riunitisi per una rimpatriata a Sommatino.
Il 22 abbiamo ospitato un gruppo di scout che è venuto a Sommatino a festeggiare il San. Giorgio.

13062524_10209490935213943_8547740719935797683_n

13055351_10209490927173742_1858302507668943936_n

13087335_10209490921533601_7462410655079111791_n

13096345_10209490958374522_3186604324640247220_n

Il 24 a Palazzo Trabia c’è stata, in collaborazione con l’ANPI e l’amministrazione Comunale, la presentazione di una interessantissima ricerca del nostro amico Matteo Dalena sui perseguitati politici sommatinesi ai tempi del fascismo.

13029563_1004157619650824_3424117698700271567_o

13095818_1618140638508103_1588301052518197715_n

Il 28 abbiamo accolto la delegazione del Comune Francese di Fontaine in occasione del 25° anniversario del gemellaggio con Sommatino.

20160428_113939

20160428_114141

 

E per chiudere il mese in bellezza sabato 30 ospiteremo la manifestazione “Invasioni Digitali” a cui ha aderito la Rete Museale Culturale e Ambientale del Centro Sicilia (a cui il nostro Museo ha aderito qualche mese fa).

13051632_798489303620514_4421658420011774367_n

“Invasioni Digitali”, un progetto nato nel 2013, giunto alla quarta edizione, e che oggi è divenuto un vero e proprio movimento per la cultura. Anche per il 2016 l’invito è quello di invadere i luoghi di cultura, organizzando un’invasione o partecipando a quelle in programma, armati di fotocamere, videocamere, smartphone o tablet e condividendo l’esperienza sui social network.
Anche la Rete Museale Culturale e Ambientale del Centro Sicilia aderisce quest’anno alle “Invasioni Digitali” con Il Museo della Zolfara a Montedoro, Il Museo di Storia Naturale e Arte Mineraria a Sommatino e la Riserva Monte Capodarso e Imera Meridionale a Caltanissetta.
L’obiettivo è quello di far conoscere sempre di più, e valorizzare anche attraverso le nuove tecnologie multimediali, i beni culturali, storici e ambientali dei territori. Anche per il 2016 l’invito è quello di invadere i luoghi di cultura, organizzando un’invasione o partecipando a quelle in programma, armati di fotocamere, videocamere, smartphone o tablet e condividendo l’esperienza sui social network.
Quest’anno saranno oltre 1.000 i luoghi invasi in Italia e nel mondo, tantissime le persone coinvolte nelle #invasionidigitali, e il leitmotiv di quest’anno sarà: “People + Culture + Sharing = Happiness” ossia felicità intesa come condivisione della cultura.
Fino all’8 Maggio basterà controllare il calendario delle invasioni programmate all’indirizzo: http://www.invasionidigitali.it/calendario-2016/per decidere a quale delle numerose iniziative partecipare in tutta Italia.”

IMG-20160428-WA0001

Grafica1

 

Annunci