Ringraziamenti

Con un po’ di ritardo, a quasi due mesi dall’apertura del Museo Comunale di Storia Naturale ed Arte Mineraria di Sommatino, voglio ringraziare, a nome di tutta l’Associazione Culturale Filippo Terranova, quanti hanno contribuito a vario titolo a permettere la riapertura del Museo.
Ricordo che ci siamo finanziati solo ed esclusivamente chiedendo sponsorizzazioni a commercianti, ditte, professionisti, ecc., ma questo ci ha consentito di stare fra la gente e spiegare il nostro progetto, le nostre difficoltà e le potenzialità del Museo. Col senno di poi posso dire che questo è stato un vantaggio.

Ringrazio Maurizio Auria e Giuseppe Capizzi che hanno aiutato a sistemare le piastrelle dell’ingresso del Museo nel proprio tempo libero o addirittura prendendosi apposta le ferie.
Ringrazio quanti ci hanno sopportati nel periodo natalizio, lavorando anche la sera e gratuitamente.
Ringrazio Arcangelo Ferrigno e Calogero Gattuso che hanno lavorato all’impianto elettrico del modellino del Pozzo Vittorio Vitello fino alle due di notte.
Ringrazio Francesco Iannì che ci ha sopportati nella sua falegnameria.
Ringrazio Totò Augello che ci ha sopportati nella sua officina.
Ringrazio il mitico Francesco Billotta che ha fatto il miracolo di dipingere mezzo Museo in meno di 3 ore e in modo impeccabile (non credevo fosse umanamente possibile).
Ringrazio i vicini di casa della Croce Rossa che ci hanno permesso di fare il nostro piccolo buffet nella loro sede.
Ringrazio il cantante Felice Rindone per la sua performance all’inaugurazione.
Spero di non aver dimenticato nessuno, in tal caso mi scuso anticipatamente per la svista.

Ricordo che il Museo per ora si può visitare telefonando ai numeri:
Dott. Geol. Giuseppe Arengi – cell. 3332737210
Dott. Geol. Filippo La Bella – cell.3392541666

Noi continuiamo a lavorare per ampliare le collezioni, studiare nuovi metodi didattici per far capire i nostri contenuti in maniera sempre più immediata ed intuitiva, per pubblicizzare in ogni modo il Museo sia in Italia che all’estero e per fare rete con altri enti che si occupano di cultura, di turismo e di promozione del territorio.
Siccome siamo ambiziosi vorremmo arrivare ad avere un numero di visitatori superiore alle 1000 unità nel primo anno e magari superare nelle visite qualche altro Museo costato alla collettività migliaia di volte di più del nostro.
I loghi dei nostri sponsor saranno esposti all’interno del Museo e durante le attività che faremo fuori dal Museo.

Sponsor 2

Advertisements